10 giugno 2013

Come riciclare uno struccante occhi che non ci piace

Avevo già parlato qui dello struccante occhi Bionova.

Il riassunto è: ottimi gli ingredienti ma poco efficace nel rimuovere il trucco, soprattutto se waterproof.

Allora cosa ne facciamo? 

Lo buttiamo? Lo regaliamo?

No. Lo modifichiamo!

E lo facciamo diventare...



...uno struccante bifasico!

Cosa ci occorre
Lo struccante occhi Bionova
Olio di riso
Un misurino
Un flaconcino in cui conservare il nostro struccante migliorato

Come si fa
Unire nel flaconcino due parti di struccante ad una parte di olio.
Consiglio di fare piccole dosi per testarlo senza sprecare i prodotti. 

Come si usa
Agitare per miscelare le due parti e utilizzarlo con un dischetto di cotone sugli occhi. Massaggiare per rimuovere il trucco. Sciacquare.

Varianti
Al posto dello struccante occhi bionova può essere usato un qualsiasi struccante acquoso, ovviamente non bifasico. 
Al posto dell'olio di riso si può usare un qualsiasi olio leggero. Io consiglio di usare quello che avete in casa. Va bene anche l'olio di oliva però a me non piace l'odore. 

NOTE
Che vuol dire "una parte"?
E' molto semplice: la parte è una quantità non ben precisata di volume che scegliamo noi.
Nel mio caso una parte = 20 ml
Quindi nel mio fantastico misurino (rubato ad uno sciroppo per la tosse) ho misurato 40 ml di struccante e 20 ml di olio di riso.

Come faccio senza misurino per i liquidi?
Metodo semplice
Abbiamo detto che "la parte" è una misura che scegliamo noi, quindi non è necessario che siano proprio 20 ml. Quindi prendiamo un bicchiere di carta di quelli rigati e usiamo le righe come se fossero delle tacche. Per esempio scegliamo come "parte" il volume occupato dal liquido fino alla terza riga dal basso. 
Metodo meno semplice (ma abbiamo un misurino accurato e riutilizzabile)
Se non abbiamo il misurino ma siamo muniti di una bilancina di precisione possiamo creare un misurino con acqua (meglio se distillata) e un bicchierino di carta.
Mettiamo il bicchierino di carta sulla bilancina e accendiamola.
Riempiamo il bicchierino con 20 g di acqua.
Segniamo il livello con un pennarello indelebile: la tacca corrisponderà a 20 ml.
Possiamo ovviamente aggiungere altre tacche, se servono, tenendo presente che 1 g di acqua corrisponde ad  1 ml. 

1 commento

  1. Carinissima la tua idea di riutilizzare in questo modo uno struccante che non ci piace più!! Se mi dovesse capitare di fare un'acquisto sbagliato(spero di no...eheheheh)proverò senza dubbio la tua ricetta :*

    RispondiElimina