17 ottobre 2013

Un'estate senza doppie punte. Parte uno: il taglio

Ho combattuto per anni contro le doppie punte.
Ho usato maschere, fiale, pozioni magiche.

Ma la verità è che non avevo capito niente. 

Perché non esistono prodotti contro le doppie punte.

O meglio, esistono prodotti che fanno finta di eliminare il problema che dopo un po' si ripresenta. 

La verità è che esiste un solo valido rimedio!

In vista del mio trentaduesimo compleanno, lo scorso maggio, ho tagliato i capelli.
Da sola.
Un taglio netto. E dritto.

Ho detto ciao ai miei capelli lunghi e scalati. E un po' ho pianto. 

E poi ho scoperto, per caso, leggendo su forum specifici, che il migliore taglio per rinforzare i capelli è proprio quello ortogonale al fusto. Esattamente come quello che avevo fatto io, per pura e semplice comodità. 

Niente sfilzini, niente forbici messe in obliquo.

Ma soprattutto niente parrucchiere. 

Facile, veloce, economico. 

Serve solo un'amica, una mamma o una sorella che dia una mano a controllare che le lunghezze siano tutte uguali. 

I miei capelli hanno superato l'estate indenni! Quando ho notato l'assenza di punte sfibrate al ritorno dal mare ho gridato al miracolo! 

Di sicuro anche la mia nuova routine per capelli ha fatto il suo, ma la vera svolta è stata data dal taglio netto!

A breve la seconda parte: la nuova routine.

2 commenti

  1. Sono anni che non taglio i capelli e le doppie punte ci sono... Ancora non trovo il coraggio di farlo e divento molto aggressiva con i parrucchieri che insistono nel voler dare "un taglio netto"... Che si limitino a fare il colore e basta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda io non è che li ho tagliati poi molto|

      Il punto è che poi sono ricresciuti davvero bene! La differenza si nota!

      Elimina