2 luglio 2014

Salviette struccanti - Les Tendances d'Emma

Da brava utilizzatrice di prodotti ecobio, ero da tempo alla ricerca di qualcosa di questo genere: un quadratino piccolo, morbido e, soprattutto, lavabile che assomigliasse ai dischetti di cotone senza i quali mi sembra di non poter vivere. 


Quando ho visto che Il Giardino di Arianna vendeva questi simpatici oggetti ho deciso di acquistarli immediatamente. 
Cosa sono e come funzionano

Sono dei quadratini di diversi materiali che vanno a sostituire i dischetti di ovatta, con la differenza che poi vanno inseriti in un apposito sacchetto e lavati in lavatrice (temperatura massima 40 °C). Ovviamente costano di più dei dischetti usa e getta a cui siamo abituati, tuttavia sul lungo periodo si nota il risparmio. 

Materiali
Sono disponibili in tre diversi materiali: eucalipto, bamboo e cotone. 
Le salviette in eucalipto sono le più sottili e sono morbidissime. Sono molto delicate e sono adatte ad ogni tipo di pelle.
Le salviette in bamboo sono molto simili a quelli in eucalipto per morbidezza e delicatezza, ma la trama è un po' meno fine e sono più spesse.
Le salviette in cotone sono le più particolari perché hanno due lati: uno felpato, adattissimo per gli occhi, e l'altro un po' più ruvido (ricorda molto i panni in microfibra) perfetto per il viso.

Confezioni
E' possibile scegliere tra due diverse confezioni di dischetti dello stesso materiale: il set da viaggio che contiene 4 dischetti o il set completo da 15 dischetti.  Il primo è accompagnato da una pochette in cotone, il secondo da un contenitore di legno da appoggiare sul lavandino del bagno. In entrambi i casi viene fornito in dotazione il sacchetto per il lavaggio. Il prezzo dipende dal materiale con cui sono fatti i dischetti.
E' inoltre possibile acquistare un kit che contiene tre dischetti ognuno di materiale diverso in modo da poter scegliere quello che si preferisce.
Io ho preso sia il set con tutti e tre i dischetti che il set da viaggio con i dischetti in cotone. 

Recensione d'uso
Ho utilizzato i dischetti del kit per potermi fare un'idea sulle tre tipologie di dischetti.
Li ho provati con acqua micellare, struccante bifasico e latte detergente.

Lo struccante migliore a cui abbinarli è di sicuro il latte detergente. 
Gli altri due struccanti sono troppo liquidi e vengono completamente assorbiti e trattenuti dai dischetti quindi per renderli efficaci bisogna usarne quantità industriali cosa che è completamente incongruente nell'ottica del risparmio e dell'abolizione degli sprechi. 
Se si preferisce usare struccanti bifasici o acque micellari, allora il migliore è quello di eucalipto che essendo più sottile trattiene meno prodotto. 

Con il latte detergente si ha dunque la resa migliore, tuttavia bisogna stare a massaggiare un po' soprattutto sugli occhi. Per questa operazione il migliore è quello in cotone dal lato felpato. 

Per quanto riguarda gli altri due, dopo aver fatto diversi tentativi, ho decretato che il modo migliore per usarli è:
- passare il latte detergente su viso e occhi per sciogliere il trucco
- bagnare il dischetto con acqua tiepida
- passare il dischetto sul viso per rimuovere lo sporco
- sciacquare il viso con acqua e con il detergente abituale

Nell'ultimo passaggio ci si può anche aiutare con il dischetto dopo averlo sciacquato per rimuovere l'eccesso di sporco. Durante questa operazione beneficerà anche lui dell'azione del detergente e quindi si ripulirà in parte dell'eccesso di trucco. Io non lo faccio perché per quest'ultimo passaggio mi affido al Clarisonic.

A questo punto bisogna mettere il dischetto nell'apposito sacchetto che verrà poi infilato nella lavatrice al prossimo lavaggio. Io consiglio di dare una prima pulita anche con sola acqua.

Io ho provato a lavare i dischetti a mano con un po' di sapone di Marsiglia.
Mentre gli altri due si puliscono abbastanza facilmente, quello in cotone resta sempre impregnato di trucco. Per ripulirlo completamente è necessario strofinare un po' oppure metterlo nella suddetta lavatrice. 

Questi dischetti possono essere utilizzati anche al posto del famoso panno in microfibra come fase finale dello struccaggio.

Inoltre secondo me sono perfetti per chi ama struccarsi direttamente con il detergente (cosa che io non faccio perché mi brucia agli occhi) soprattutto con quelli un po' gelatinosi che vanno bene anche per clarisonic e spazzole varie. 

Li sconsiglio, invece, per l'applicazione del tonico visto che lo assorbirebbero quasi completamente e sul viso ne andrebbe poco e niente. 

In definitiva
Per me il migliore e il più versatile è quello di eucalipto perché è adatto a tutti i tipi di pelle e si può utilizzare anche con struccanti un po' più liquidini. 
Quello che mi ha soddisfatta di meno, finora, forse è proprio quello in cotone e la cosa mi dispiace molto perché ho preso anche il set da viaggio. 
Il mio consiglio è quello di acquistare quindi il kit di prova (il prezzo è di 5 €) per fare le vostre valutazioni prima di acquistare un set più corposo.

Questo prodotto è stato acquistato da Il Giardino di Arianna. Review qui.

5 commenti

  1. me ne sono innamorata appena li ho visti *___* ci faccio un pensierino!

    RispondiElimina
  2. Secondo me sono una vera svolta da un punto di vista ecologico! Però non fare come me e compra solo il kit con i tre quadretti per vedere quale preferisci

    RispondiElimina
  3. dalla tua review credo che quelli in cotone siano i migliori per il mio viso...

    RispondiElimina
  4. in effetti non sono niente male.... mi piacciono sempre molto tutte le cose che possono essere riciclate o riutilizzate.. :)

    RispondiElimina