8 settembre 2014

Cercando di salvare le mie unghie dopo un mese di mare

Perché quando io "vado al mare", vado al mare sul serio: passo le mie giornate nell'acqua, su un materassino oppure seduta in riva con le amiche a spettegolare.

Esco solo per asciugarmi prima di andare via o per andare a bere qualcosa al bar.

Di conseguenza, dopo un mese così, le mie unghie si sono terribilmente rovinate e indebolite.

Ecco quindi cosa ho fatto e cosa farò nei giorni a venire per cercare di farle riprendere.


Cosa ho fatto ieri sera
  1. Ho rimosso lo smalto con un solvente (il primo che ho trovato) e ho limato le unghie con una lima in vetro (io ho quella di Kiko che mi pare costi 2.50€). Non mi piace limare le unghie quando sono ammorbidite dall'acqua perché trovo siano troppo fragili e l'operazione mi risulta più complicata.
  2. Ho fatto un bello scrub su unghie e cuticole. Io ho utilizzato questo di Domus Olea (recensito qui) che ho trovato in una box di Una Donna Vagabonda e ho massaggiato a lungo per eliminare tutti i residui di pelle morta. 
  3. A questo punto ho preparato una ciotolina con acqua tiepida e ho immerso le mani fino a che non ho sentito le cuticole ammorbidirsi
  4. Ho asciugato un po' le mani e poi ho utilizzato questo stick di Essence dall'INCI a dir poco schifido per ammorbidire e spingere indietro le cuticole. Non sono impazzita, sono solo nella fase "qua non si butta niente".
  5. Con uno spazzolino da unghie (bellissimo il mio, vero? L'ho comprato da Tiger) bagnato e con un po' di detergente (io ho usato il detergente viso Viverde coop) ho massaggiato a lungo le unghie, soprattutto la zona della matrice. Questo procedimento dovrebbe stimolare la crescita delle unghie. Non so se sia vero, però voglio provare.
  6. A questo punto, dopo avere lavato e asciugato le mani, ho messo lo smalto indurente di Lady Lya che ho comprato da Il Giardino di Arianna e ho aspettato che asciugasse. 
  7. Ho messo la mia crema mani e sono andata a dormire

Cosa farò nei giorni a venire, cercando di essere costante per almeno due settimane.
  1. Applicherò ogni sera lo smalto senza rimuovere quello preesistente, come si fa nei trattamenti d'urto
  2. Utilizzerò il burro per le labbra akamuti ai frutti rossi come rinforzate, massaggiandolo ogni sera sulle cuticole
  3. Non mi dimenticherò di utilizzare la crema mani (cosa difficile visto che quella che sto usando ora non mi piace per niente). 

2 commenti

  1. Wow sei stata bravissima.. ti sei fatta una super manicure!! :) Anche le mie unghie poverine sono distrutte e urge rimediare... penso proprio che ti copierò.. eheheh! :)

    RispondiElimina
  2. Devo dire che ha anche avuto l'effetto sperato solo che avrei dovuto continuare per più tempo perché non appena metto le mani nell'acqua le unghie si spezzano :(

    RispondiElimina