11 febbraio 2015

Shaina e le erbe tintorie. Parte Prima: l'Hennè n°3 Rosso Iran di Phitofilos.

C'era una volta una povera ragazza che soffriva di mal di testa in tutte le sue forme e pertanto non aveva mai osato utilizzare l'henné per tingere i suoi capelli visti i lunghi tempi di posa.

Poi un giorno sentì una vocina che la chiamava dallo scaffale di un negozio.
Era una confezione di Hennè n° 3 Rosso Iran, marca Phitofilos.

A cui non riuscì a dire no.



E dopo avere sfidato e vinto le sue paure fece il primo tentativo.

E si innamorò del risultato.


Dopo avere tediato migliaia di persone su Facebook, terrorizzata, mi sono finalmente decisa ad utilizzare l'hennè per tingere i capelli.

Io ho anche qualche capello bianco quindi ho voluto fare il primo tentativo con la lawsonia pura.

Da qualche mese stavo facendo la tinta chimica per coprirli.
Ho aspettato 6 settimane dall'ultima applicazione prima di provare con l'hennè.

Non ho seguito le istruzioni riportate nella confezione ma ho fatto un po' di testa mia, seguendo i consigli che mi erano stati dati,

Ho miscelato l'hennè con un infuso di ibisco a cui avevo aggiunto due cucchiai di aceto di mele.
Ho mescolato fino ad ottenere un impasto cremoso e l'ho lasciato riposare per qualche ora.
Prima dell'applicazione ho aggiunto (dietro consiglio di un'amica) due cucchiaini di caffè caldo per smorzare l'odore erboso.

L'ho applicato sui capelli asciutti e puliti (lavati il giorno prima) e l'ho tenuto in posa circa tre ore e mezzo.
Alla stesura ci ha pensato mia madre utilizzando il classico pennello da tinta.
Ho risciacquato senza usare shampoo ma mettendo alla fine un po' di balsamo per districare con facilità i capelli.

Questo è il risultato che ho ottenuto (grazie a Pietro per la foto).
Ha coperto benissimo i capelli bianchi.


Essendo la prima volta che facevo l'hennè, ho utilizzato entrambe le bustine presenti nella confezione (150 g in totale) ma mi è avanzata un po' di miscela quindi l'ho congelata e poi scongelata per una seconda applicazione dopo qualche settimana, ottenendo praticamente il medesimo risultato.

Sono molto contenta di avere fatto finalmente questo tentativo con le erbe tintorie e sono stata soddisfattissima del risultato.

La conseguenza di tutto questo è che ovviamente ora voglio provare sempre cose nuove e non sto dando ai miei capelli un attimo di tregua.

Diventerò calva, già lo so.

Ho acquistato l'hennè rosso iran presso la profumeria Casamaria a Roma (Via Oderisi da Gubbio) al prezzo di 8.50 pe 150 g di prodotto.
L'ho riacquistato da Ecoarmonie (review qui) scontato del 15% (sconto valido fino a San Valentino).


2 commenti

  1. Bel risultato. Io uso l'henne Tea Natura ultimamente (ho usato Forsan, Khadi, De Shiraz, Sitarama, sfuso dell'erboristeria,...). Sono 4 anni che lo faccio ormai. Phitophilos non l'ho mai provato. L'unico problema è che facendolo spesso tende a essere sempre più sul mogano e a perdere i riflessi ramati.

    RispondiElimina
  2. Meglio ancora allora! A me il riflesso rame non piace molto....

    RispondiElimina