14 settembre 2015

C'erano una volta... I prodotti della mia estate

Avrei voluto scrivere questo prima di partire per le vacanze e non al mio ritorno, ma poi il sole, il mare, le amiche che piangono per i loro ex e la mia non voglia di pensare a qualsiasi cosa hanno vinto ed io sono stata a crogiolarmi (all'ombra ovviamente) per tre settimane.

Il pc l'ho acceso ieri per la prima volta, per guardare le puntate di Pretty Little Liars che avevo in arretrato e mi sono resa conto che è troppo che non scrivo di cosmetici e che avrei dovuto rimediare al più presto.

Quelli che seguiranno saranno post senza foto perché tra le altre cose mi si è anche rotto il cellulare irrimediabilmente e visto che non sono una fan di clouds e backup è rimasto tutto lì dentro, sepolto. 

Avviso ai lettori

Se vi aspettate un post del tipo "come fare entrare tutto in poco spazio" oppure "come scegliere i prodotti veramente essenziali da portare in vacanza" cambiate blog perché non è quello che troverete qui.



Questo post non sarà di aiuto a nessuno perché io invece di dimezzare il quantitativo di cose che porto in vacanza lo raddoppio per paura di rimanere senza cosmetici in un paesino sperduto dove a stento arriva l'acqua corrente e gli unici prodotti che arrivano in quella specie di minimarket locale sono di una nota marca francese che io non comprerò mai. MAI.

Al limite potete prendere questo post come esempio da non seguire. 

Quest'estate sono stata alla casa al mare per circa tre settimane. 

Ho cercato di portare veramente il minimo indispensabile che per me si traduce con "non serve un altro trolley basta un borsone".