17 giugno 2016

Quanto spendo per un cosmetico?

Quando sei admin di un gruppo Facebook vasto come We Love Bio, fai caso a tutta una serie di dinamiche che si innescano tra acquirente e venditore/prodotto.

Cosa vuole il consumatore?

- Facile reperibilità oppure, in caso di acquisto online, spese di spedizione basse.
- Prodotti economici.
- Prodotti validi.
- Campioni gratuiti (di questi non parliamone ché poi magari scriverò su un capitolo a parte).

L'aspetto su cui voglio soffermarmi oggi è quello economico ed, in particolare, quello che mi preme raccontare è quanto sono disposta a spendere per un cosmetico.






In generale, non amo spendere molto per i prodotti a risciacquo.

Cerco di risparmiare su tutto ciò che è bagnoschiuma, detergenti mani e intimo.
Avendo un Todis vicino come ho detto più volte acquisto spesso i prodotti Gently di Pierpaoli.
I prezzi variano dai 2 ai 3 euro al massimo, sono ben formulati e piacciono anche a fidanzatostronzo.

Nella famiglia Gently è da poco arrivato anche il balsamo per capelli che non ho ancora provato ma che ho già acquistato e spero che sia valido.

Chi non ha il Todis vicino, può acquistare i prodotti Ekos - la linea gemella di Gently - da Tigotà.

Altri prodotti che io acquisto molto volentieri sono i detergenti multiuso, ossia quelli che  vanno bene per viso, corpo e igiene intima. Ne ho provati diversi e mi sono trovata bene con tutti.
Al momento sto usando quello di Essere.

Nella categoria di prodotti per cui non mi piace spendere molto faccio rientrare anche gli struccanti. 
Qualsiasi cosa io usi per struccarmi dopo lavo il viso, pertanto io cerco un prodotto che mi aiuti a rimuovere il trucco senza farmi perdere troppo tempo e che non abbia particolari proprietà visto che poi tanto sciacquo tutto via.

Utilissime a questo scopo, se vi piacciono e a me - purtroppo - non fanno impazzire, sono le acque micellari che spesso vendono in confezioni da mezzo litro e sono adattissime sia per il viso che per gli occhi. Costano poco e durano tanto.

Per struccare i miei occhi va benissimo anche l'olio di cocco. In tante dicono che i prodotti oleosi sugli occhi non si dovrebbero usare etc etc etc ma ai miei occhi piace, al mio contorno occhi pure, ne basta pochissimo, profuma e, se ne comprate uno di grado alimentare, potete usarlo anche per cucinare.

Risparmiare su questi prodotti vuol dire anche potersi concedere qualche sfizio, ad esempio di recente ho acquistato la crema detergente struccante di Biomarina, che proprio economica non è (anzi, direi che non è per niente economica) ma mi incuriosiva tanto.

Non acquisto mai gli scrub viso e corpo.
Preferisco farli da me con gli ingredienti che ho in casa, anche per riciclare prodotti che non mi piacciono per niente.
Al posto dello scrub corpo, invece, preferisco acquistare un guanto o una manopola in luffa.

Non lesino mai, invece, sullo shampoo.
Ne ho provati tantissimi, ne ho comprati anche di nuovi che devo ancora iniziare. Gli shampoo che preferisco costano non pochissimo ma non importa, scelgo quello che ai miei capelli piace di più.

Con le creme ovviamente la situazione è più complessa.

Non sono una che ama spendere soldi in prodotti quali creme anticellulite, rassodanti etc etc. 
Nonostante io ne abbia provate di veramente valide, io non ho la costanza nell'applicazione e questo, quindi, ne rende inutile l'utilizzo. Preferisco pertanto evitare del tutto di acquistare questi prodotti.

Compro solo creme per idratare la pelle che magari siano multiuso.
Mi piacciono tantissimo due prodotti in particolare.
Il primo è la crema idratante lenitiva di Gently, una cremina che in teoria servirebbe per il cambio pannolino ma in pratica io la uso per tutto: dopo la depilazione, per irritazioni, arrossamenti vari della pelle, come doposole. E' molto molto leggera quindi lascia una bella sensazione di fresco sulla pelle.
Il secondo prodotto che amo tanto è la crema di Bjobj che è molto più corposa di quella di Gently e va bene se si ha bisogno di maggiore idratazione e morbidezza della pelle. Va quindi benissimo anche per i piedi, per i gomiti, per le mani. Dovrebbe essere adatta anche per il viso, ma per la mia pelle è un po' troppo pesante.

L'età avanza, quindi non ne faccio un dramma se devo spendere di più per un contorno occhi o una crema antirughe. 
Questa è la triste verità. Quando si hanno esigenze particolari non ci si può affidare a prodotti vuoti, che non hanno uno straccio di principio attivo.
Se ho la fortuna di trovare cosmetici validi ed efficaci, li compro, senza pensarci.
Inoltre, di prodotti ben formulati e molto ricchi, di solito, ne basta una dose minima quindi è vero che magari la vostra crema vi è costata 40 euro ma vi è anche durata sei mesi. Direi che un pensierino ce lo si può anche fare.
Al momento per il mio viso sto usando due prodotti di Domus Olea Toscana ossia il contorno occhi roll on e la crema viso giorno antirughe.
Mi sono trovata così bene, soprattutto con la crema, che li riacquisterò sicuramente.

Per creme mani e piedi mi avvalgo di prodotti da supermercato. 
Mi piacciono tantissimo ad esempio la crema mani di Bionova, forse la mia preferita in assoluto, e la crema per i piedi alla lavanda di Naturaline.
Quando poi trovo offerte compro la mia adorata crema piedi al miele di manuka di Dr. Organic.

Altra tipologia di prodotto che evito di comprare sono le maschere viso.
Ultimamente non sento proprio l'esigenza di adoperarle perché ho trovato la mia routine e una sorta di equilibrio. Se proprio ne sento l'esigenza, utilizzo le stesse erbe che vanno bene per i capelli (ad esempio il neem, l'amla, l'ibisco), mescolate a gel d'aloe oppure ad acqua o idrolato con qualche goccia di olio essenziale di tea tree o lavanda.

Ecco quindi, per concludere, qualche piccolo consiglio per non spendere troppo, magari per i prodotti sbagliati.

Evitare di accumulare prodotti e fare scorte di qualcosa che non si sa nemmeno se fa al caso nostro.
Io non compro mai più di una confezione alla volta di prodotto perché poi magari voglio cambiare ché quello che ho mi è venuto a noia.
L'unica cosa di cui faccio scorte (sempre scorte molto modeste) è il deodorante di Dr. Organic quando mi capita di trovarlo scontato. Ché su di me è l'unico che funziona a dovere.

E' utilissimo anche fare una lista dei prodotti in uso segnando accanto ad ognuno di essi la data di apertura e la data di fine. 
In questo modo ci si rende conto della effettiva durata delle cose, ché a noi un tubetto di contorno occhi sembra piccolo e poi dura mesi e mesi. E quindi magari ne compriamo due, ne usiamo uno e nel frattempo sul mercato ne esce un altro che proprio ci serve e quindi lo vogliamo proprio comprare ma non abbiamo i soldi e "ah se solo non avessi comprato DUE prodotti quella volta...."

Cercare tra i prodotti da supermercato quello che fa al caso nostro. 
La grande distribuzione consente prezzi modici e questo non significa che ne perdano in qualità. Soprattutto se parliamo di prodotti a risciacquo (e non abbiamo particolari problemi di pelle) possiamo tranquillamente comprare quelli che lavano e basta senza mirabolanti promesse e senza costare un occhio della testa.

Studiare la nostra pelle e capire che cosa le serve e cosa invece per lei o per noi è superfluo.
Inutile cercare la crema viso perfetta per noi se la nostra pelle preferisce un siero.
Inutile comprare la crema piedi se tanto poi non la usiamo.
Inutile comprare cose che richiedono costanza nell'utilizzo se noi non abbiamo tempo né voglia.

Capire se c'è qualche ingrediente che proprio non fa per noi.
Ad esempio, io già so che se uno shampoo contiene Ammonium Lauryl Sulfate mi causa prurito e forfora secca.
Un balsamo che non contiene la behenamidopropyl dimethylamine (vi giuro che l'ho scritto senza guardare) potrebbe non essere districante a sufficienza. (Poi vi parlerò di un balsamo che contiene esterquat come condizionante e vi farò un bel confronto!)
Un tonico che contiene tensioattivi mi fa seccare e tirare la pelle del viso.

E adesso sono curiosa di sapere se fate anche voi come me, se vi imponete un limita di spesa per tutti i prodotti o solo per qualcuno, o un budget mensile.

Image courtesy of Sira Anamwong at FreeDigitalPhotos.net

5 commenti

  1. Sono assolutamente d'accordo con te su tantissimi punti, anche io ho prodotti dove spendo di più e altri dove risparmio. I bagnoschiuma sono in primis i prodotti su cui risparmio di più e preferirei fossero anche reperibili nei super, visto che si consumano abbastanza spesso. Quindi ci spendo sui 2-3-max 4€, non di più. Fa anche bene risparmiare ogni tanto, direi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto perché poi risparmiando su qualcosa, si hanno soldi da investire in altro genere di acquisti!

      Elimina
  2. come te anche io ho delle categorie su cui spendo senza rimorsi ed altre dove preferisco risparmiare.. per i prodotti viso ( creme, contorno occhi ) non mi faccio problemi, per altri come il bagnoschiuma mi accontento anche di prodotti da supermercato.. Anche per i capelli però ho le mie esigenze, o meglio, le hanno i miei viziatissimi capelli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per i capelli anche io spendo, soprattutto per lo shampoo. Il balsamo mi basta che districhi.

      Elimina
  3. Mi ero perso questo bel post! Molto interessante la tua analisi. Diciamo che anche io come te non spendo molto nei prodotti a risciacquo, a meno che non sia qualcosa che davvero mi incuriosisce (magari prima tento di provarla in campione o simili). Cerco sempre di guardare la formulazione: se è una formulazione "classica", che non ha nulla di particolare o nuovo, per quanto ne capisca, non ci spendo troppo.
    Per quanto riguarda i capelli non spendo molto per lo shampoo, un po' di più per il balsamo che deve fare un certo lavoro su di me.
    Non ultimo cerco di fare scorta quando ci sono delle offerte, ovviamente sempre in maniera coscienziosa.
    Buona serata :)

    RispondiElimina